Estate 70

In questa puntata ci trasferiamo tra le note dell’estate del 1970. Quali canzoni si ascoltavano sulle spiagge? Innanzitutto “insieme” di Mina. Prima gemma della collaborazione con Battisti e Mogol, uno dei punti più alti della carriera della Tigre di Cremona. Lo stesso Lucio Battisti domina le classifiche estive e vince il Festivalbar con “fiori rosa, fiori di pesco”. Nella categoria dedicata ai complessi trionfa invece un grande gruppo proveniente dalla Grecia, gli Aphrodite’s Child con “it’s five ‘o clock”. Si fanno notare i Dik Dik con la vendutissima “l’isola di Wight”, i Ricchi e Poveri con “in questa città”, Al Bano con “quel poso che ho”, Patty Pravo, terza con “per te”, altro brano di Mogol-Battisti, i Camaleonti con “ti amo da un’ora” e Giuliano (senza i suoi Notturni) con “il ballo dei fiori”. Tantissimi i brani in gara al Disco per l’estate, 54 per l’esattezza. Molti gli illustri esclusi dalla serata finale, tra gli altri i New Trolls con “una nuvola bianca”, Herbert Pagani con “lo specchietto”, Le Orme con “l’aurora” e addirittura, Claudio Baglioni, agli esordi, con “una favola blu”. La vittoria va a Renato dei Profeti con “lady Barbara”, brano di grande successo che ispira addirittura un musicarello. Secondo posto per Peppino Gagliardi con “settembre” e terzo posto per Orietta Berti con il suo superclassico “fin che la barca va”, quarti i Nomadi con la bellissima “un pugno di abbia”. Il Cantagiro è invece sulla via del tramonto. Lontanissimi i tempi gloriosi di inizio anni ’60. Nel girone A, dedicato ai big, no c’è gara. Tantissimi sono i consensi per “la lontananza” di Domenico Modugno. Mr. Volare ottiene finalmente un meritato rilancio dopo anni di appannamento. Il suo sarà il disco più venduto dell’estate e anche il più venduto di tutto il 1970. Tra i big del Cantagiro anche Adriano Celentano, fresco vincitore del Festival Di Sanremo. La fa da padrone, impone la partecipazione dei suoi artisti, I Ragazzi della Via Gluck, sconosciuto gruppo che lo accompagna, addirittura nel girone dei Big, si sposta in una carrozza di treno tutta dedicata a lui e spopola in classifica con un brano che, col tempo, verrà dimenticato: “Viola”.

Nel box informativo del video trovate tutti i brani che ho selezionato per voi. Buon ascolto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares